Highback Chair – Sedia con Schienale Alto – 1904


Il valore di un componente di arredo
L’Highback Chair è una sedia progettata nella comunità artistica della Wiener Werkstätte dall’architetto Joseph Hoffmann. È stata realizzata agli inizi del ‘900 e la sua forma riprende chiaramente i canoni della Sezessionstil.
VISTA 360 INTERATTIVA (cliccare e trascinare)

Con la sua progettazione rigorosa, senza fronzoli, focalizzata solo su parti elementari, l’Highback Chair incarna i valori costruttivi tramandati dall’Arts and Crafts prima, e dal circolo artistico della W.W. dopo, che si opponevano alla produzione di massa meccanizzata ma erano a favore dei prodotti di elevato valore estetico ed artistico ad opera di artigiani. Questi prodotti di design dovevano portare un tocco di eleganza nella vita quotidiana e rispecchiare lo spirito dell’artista che lo realizzava.

L’Highback Chair rappresenta un oggetto di design molto semplice, caratterizzata da uno schienale alto, con fasce dalla superficie liscia che formano delle geometrie lineari.

Queste scelte costruttive e il rifiuto di qualsiasi tipo di ornamento riprendono il concetto di funzionalismo decantato dall’architettura moderna di J. Hoffmann.

Highback Chair, J. Hoffmann, 1904, Museum of Modern Art
Highback Chair, J. Hoffmann, 1904, Museum of Modern Art
Sorgente immagine: www.secessions.com

La cura nella scelta del materiale e di ogni dettaglio costruttivo rendono l’Highback Chair un componente di arredo di valore e dal gusto elegante.

L’utilizzo esclusivo del colore bianco o nero, le forme angolari e le decorazioni geometriche sulle superfici lisce, rivelano lo stile di Hoffmann e allo stesso tempo introducono un’estetica modernista che respinge gli eccessi floreali dell’Art Nouveau.

Per ulteriori riferimenti visitare: www.jbdesign.it/idesignpro