Peter Behrens – Architetto e Designer Tedesco – (1868-1940)


Peter Behrens è stato un architetto e designer tedesco, una delle figure più significative nella storia dell’architettura, fu il primo punto di riferimento di architetti della nuova generazione quali Le Corbusier, W. Gropius e L. Mies van der Rohe.

Riferimento testo: www.treccani.it

Peter Behrens nasce ad Amburgo (Germania) nel 1868, Membro della secessione di Monaco fa parte degli artisti radicali dell’epoca. Nel 1897, dopo una visita in Italia, è uno dei fondatori del “Munich Vereinigte Werkstätten”.

Disegna copertine per Otto Julius Bierbaum’s advanced rivista letteraria, Die Insel (1899), his Der Brunte Vogel (1899) e Pan im Busch (1901).

Nel 1898 si dedica al design e negli anni seguenti inizia ad interessarsi di grafica e tipografia, creando una nuova serie di caratteri tipografici conosciuti anche come “Scrittura-Behrens“.

Emil Rathenau's A.E.G.
Emil Rathenau’s A.E.G., 1906, P. Behrens

Fonte immagine: www.spazioldo.com

Nel 1901 smette di occuparsi di pittura e inizia la sua carriera di architetto.

A Darmstadt realizza la sua prima casa (Casa Behrens) per l’esposizione “Ein Dokument deutscher Kunst” dove disegna dalla struttura ad ogni elemento d’arredo.

House Behrens
Casa Behrens, Dermstadt, 1900, P. Behrens

Fonte immagine: de.wikipedia.org

Durante la sua attività professionale, Behrens ha modo di lavorare a contatto con altri importanti architetti quali Le Corbusier (1887-1965), Gropius (1883-1969) e Adolf Meyer (1881-1929) che fecero parte del suo studio di Berlino.

Anche Mies van der Rohe (1886-1969) si associa a Behrens e lavora nel suo studio di Berlino per tre anni.

Nel passaggio dalla pittura al design e l’architettura, Behrens segue un’evoluzione in cui abbandona il linguaggio classico sul quale aveva basato le sue idee della cultura industriale per approdare all’Espressionismo e, infine al Razionalismo con la sua ultima produzione.

Quali sono le principali opere architettoniche di Behrens?
  • Casa Behrens (Darmstadt, 1900);
  • AEG Turbinen Fabrik (Berlino, 1909);
  • Uffici Mannesmann (Düsseldorf, 1912);
  • Fabbrica Hoechst (Francoforte, 1920);
  • Acciaierie Hoag (Oberhausen, 1921);
  • Complesso sull’Alexanderplatz (Berlino, 1925-30);
  • Complesso della manifattura tabacchi (Linz, 1930-35).

Riferimento testo: www.designindex.it

Per ulteriori riferimenti visitare: www.jbdesign.it