Joseph Maria Olbrich – Architetto, Designer e Grafico Austriaco – (1867-1908)


Joseph Maria Olbrich è stato un architetto austriaco, appartenente alla Secessione Viennese. Le sue opere architettoniche hanno avuto una forte influenza sullo sviluppo dello stile Liberty.

Olbrich studia architettura presso l’Università di Arti Applicate di Vienna (Wiener Staatsgewerbeschule) e nel 1893, inizia a lavorare per Otto Wagner.

Nel 1897 partecipò alla fondazione della Secessione Viennese con Gustav Klimt, Josef Hoffmann e Koloman Moser e progettò il famoso Palazzo della Secessione che diventò il punto di riferimento del movimento. Olbrich fu inoltre tra i designer della rivista ufficiale della SecessioneVer Sacrum.

Nelle realizzazioni architettoniche, i principi costruttivi di Olbrich si rivelano assai più controllati, anche per l’influsso delle lezioni di Wagner, nella predilezione per forme squadrate e semplificate, con uso sobrio dell’ornamentazione (piastrelle di ceramica colorata) e precisa attenzione ai valori spaziali e distributivi.

Quali sono le principali opere di Olbrich?

Il Palazzo della Secessione a Vienna (1898-99), rappresenta la sua opera più celebre, è concepito per limpidi volumi compatti, alleggeriti dall’aerea cupola metallica a fronde d’alloro. L’edificio è di chiara impronta classica. L’elemento caratterizzante dell’edificio è la leggerissima cupola dorata, importantissima la connessione con artisti diversi che danno un’impronta secessionista chiara all’edificio.

Secession Building
Palazzo della Secessione, 1897-99, J. M. Olbrich

Fonte immagine: it.wikipedia.org

Olbrich è particolarmente famoso per l’elaborazione e la costruzione degli edifici della “colonia” artistica di Darmstadt (1901-07), voluta dal granduca Ernst Ludwig von Hessen nel 1899, egli progettò l’intero quartiere residenziale sulla Matildenhöhe, qui costruisce la famosa torre delle nozze detta anche Hochzeitturm (1908), in uno stile semplice ed estremamente elegante, funzionale alla razionalità costruttiva.

Gli stessi principi sono presenti negli oggetti e nei mobili progettati da Olbrich, in cui l’ornato è subordinato a una linea pulita e strutturale.

Mathildenhoehe-ernst-ludwig-haus-076
Mathildenhoehe, Darmstadt, J. M. Olbrich

Fonte immagine: it.wikipedia.org

Riferimenti testo: www.sapere.itwww.joseph-maria-olbrich.com

storiadellarchitetturamoderna.blogspot.it

Per ulteriori riferimenti visitare: www.jbdesign.it