Adolf Loos – Architetto Austriaco (1870-1933)


Adolf Loos fu un architetto austriaco, considerato uno dei precursori dell’architettura moderna. Loos intraprese una crociata a favore di un cambiamento radicale del modo di fare l’architettura. Il suo contributo risulterà fondamentale per traghettare i movimenti di inizio secolo verso l’architettura moderna.

L’architettura ha per Loos carattere eminentemente pratico, e come tale non può essere arte: di qui la necessità di fare uso delle tecniche più avanzate e di eliminare ogni decorazione inutile. La forma e l’estetica di un edificio, perciò, devono essere determinate solo da necessità funzionali, senza decorazioni aggiuntive.

La sua opera influenzerà in modo decisivo i grandi architetti del ‘900 tra cui il razionalista Gropius e Le Corbusier.

“L’evoluzione della civiltà è sinonimo dell’eliminazione dell’ornamento dall’oggetto d’uso”.

Adolf Loos

Riferimento: www.ovo.com

Ornament und Verbrechen (Ornamento e delitto, 1908) è il titolo polemico di un suo scritto. In questo saggio approfondisce la natura della sua polemica con gli artisti della Secessione Viennese, controversia iniziata nel 1900 sotto forma di una favola anti-Gesamtkunstwerk, intitolata “A proposito di un povero ricco”. In essa Loos descrive il destino di un facoltoso uomo d’affari che aveva incaricato un architetto della Secessione di preparargli una casa “totale” cioè comprendendo non solo gli arredi ma anche i vestiti degli abitanti. Questo pezzo sardonico allude agli artisti Henry van de Velde e Josefh Maria Olbrich fanatici del rigore.

Riferimento: www.designoitaliano.it

Nel 1906 apre una scuola d’architettura, e tra i suoi pochi allievi ci fu Richard Neutra.

Le architetture di Loos si presentano sobrie, composte da volumi chiari e netti che definiscono internamente degli spazi precisi e controllati con grande maestria. Le tipologie che a volte sembrano complesse si rivelano semplici quando ci si pone nel luogo dell’osservatore.

Casa Moller, 1927-1928, H. Loos
Casa Moller, 1927-1928, A. Loos

Sorgente Immagine: sancheztaffurarquitecto.wordpress.com

Riferimento: www.vitruvio.ch

Quali sono le principali opere di Adolf Loos?
  • Cafè Museum, Austria, Vienna, 1899;
  • Ristrutturazione di Villa Karma situata a Montreux, 1903;
  • Loos American Bar (Bar Kärntner), Austria, Vienna, 1907;
  • Haus Steiner (Casa Steiner), Austria, Vienna, 1910;
  • Haus am Michaelerplatz (Casa su Michaelerplatz) per Goldman & Salatsch, Austria, Vienna, 1909-1911;
  • Knize,  Austria, Vienna, 1910-1913;
  • Maison Tzara (casa Tristan Tzara a Montmartre), Francia, Parigi, 1926-1927;
  • Haus Moller (casa Moeller), Austria, Vienna, 1928;
  • Villa Müller – Repubblica Ceca, Praga, 1928-1930;
  • Wohnhaus auf der Werkbundausstellung, Austria, Vienna, 1930-1932.

Il suo primo progetto importante è del 1903 ed è la ristrutturazione di Villa Karma, a Montreux, in Svizzera. Nella Villa caratterizzata dall’estrema semplificazione delle superfici e dal rigoroso studio volumetrico, Loos attinge all’esperienza acquisita nella bottega di famiglia, rivestendo gli interni con lastre di marmo. Le qualità di questo materiale vengono esaltate dall’assenza di decori, i volumi sembrano scavati nella materia.

Villa Karma, 1903-1906, H. Loos
Villa Karma, 1903-1906, A. Loos

Sorgente Immagine: www.designculture.it

Per ulteriori riferimenti visitare: www.jbdesign.it/idesignpro