Wassily Kandinsky – Pittore Russo Astrattista (1866-1944)

Wassily Kandinsky è stato un importante pittore russo, considerato il primo artista ad aver dipinto opere completamente astratte.

Wassily Kandinsky
Wassily Kandinsky

Sorgente immagine: https://search.creativecommons.org/photos/83241c0a-aef7-4798-8b61-23044bea85eb , Cea.

Wassilj Kandinskij nasce il 16 dicembre 1866 da una agiata famiglia borghese di Mosca. Il celebre pittore e teorico dell’arte russa è considerato il principale iniziatore dell’arte astratta.

Wassily Kandinsky (1866–1944), Landscape with Factory Chimney, 1910
Wassily Kandinsky, 1910, Paesaggio con camino di fabbrica

Sorgente immagine: https://search.creativecommons.org/photos/ccd769a8-1ddb-4d96-9b8b-43617ed87e77,  Tulip Hysteria / Go to albums

Il suo astrattismo conserva infatti una matrice fondamentalmente espressionistica. È teso a suscitare emozioni interiori, utilizzando solo la capacità dei colori di trasmettere delle sensazioni.

Wassily Kandinsky (1866–1944), Around the Circle, 1940
Wassily Kandinsky (1866-1944), Intorno al cerchio, 1940

Sorgente immagine: https://search.creativecommons.org/photos/343d90bc-c28f-4548-b0c3-03310e1f4d6d , Tulip Hysteria / Go to albums

Il contatto con la musica si rivelerà fondamentale per la sua evoluzione artistica. Kandinskij infatti affermava che la pittura doveva essere sempre più simile alla musica e che i colori devono assimilarsi ai suoni. Solamente una pittura astratta, cioè non figurativa, dove le forme non hanno attinenza con alcunché di riconoscibile, liberata dalla dipendenza con l’oggetto fisico, può dare vita alla spiritualità.

Nelle sue prime opere, Kandinsky fu ispirato dagli Haystacks (i mucchi di fieno) iconici del pittore impressionista francese Claude Monet, oltre che dalle opere del compositore Richard Wagner. Spesso paragonò la pittura alla musica, come scrisse nel suo primo trattato La spiritualità nell’arte.

Il Cavaliere Azzurro (Der Blaue Reiter), 1903, W. Kandinsky

Sorgente immagine: https://en.wikipedia.org/wiki/Wassily_Kandinsky#/media/File:Wassily_Kandinsky,_1903,_The_Blue_Rider_(Der_Blaue_Reiter),_oil_on_canvas,_52.1_x_54.6_cm,_Stiftung_Sammlung_E.G._B%C3%BChrle,_Zurich.jpg

Nel 1922 viene chiamato da Walter Gropius ad insegnare al Bauhaus di Weimar. Qui Kandinskij ha modo di svolgere la sua attività didattica con grande libertà e serenità, stimolato da un ambiente molto ricco di presenze qualificate. In questa scuola operarono in quegli anni i maggiori architetti, designer ed artisti provenienti da tutta Europa. Kandinsky lega in particolare con il pittore svizzero Paul Klee, il pittore russo Alexej Jawlensky e il pittore e fotografo americano Lyonel Feininger. Con essi fonda il gruppo “Die blaue Vier” (I quattro azzurri), che idealmente si lega al precedente gruppo del Cavaliere Azzurro.

In questa fase il suo astrattismo conosce una svolta molto decisa. Se nella prima fase i suoi quadri si componevano di figure molto informi mischiate senza alcun ordine geometrico, ora le sue tele assumono un ordine molto più preciso (una naturale influenza, questa, delle concezioni artistiche della scuola Bauhaus).

Improvisation 27 (Garden of Love II) (4)
Improvvisazione 27 (Giardino dell’amore II), 1912

Sorgente immagine: https://search.creativecommons.org/photos/0a22c2ea-3f27-4acb-a651-417af6627033 , rverc

Nel periodo di insegnamento alla Bauhaus egli scrisse Punto linea e superficie, il suo trattato più importante ispirato alla forma, basato sui corsi che teneva alla celebre scuola, egli affermava ciò che aveva sperimentato con l’arte: ogni forma diventa un essere vivente.

Il periodo trascorso al Bauhaus finisce nel 1933 quando la scuola viene chiusa dal regime nazista.

Wassily Kandinski (1923). On White II. Huile sur toile, 105 x 98 cm, Paris, Musée National d'Art Moderne
Wassily Kandinsky (1923). Su bianco II. Huile sur toile, Parigi, Musée National d’Art Moderne

Sorgente immagine: https://search.creativecommons.org/photos/b79114ce-cfa0-410a-97d4-49e36f899bc8 cedric.vandamme

Quali sono le opere più significative di Kandinsky?
  • Vecchia città (1902);
  • Il Cavaliere Azzurro (1903);
  • Mulino a vento in Olanda (1904);
  • Coppia a cavallo (1906);
  • Vita variopinta (1907);
  • Paesaggio con torre (1908);
  • Paesaggio estivo (Case a Murnau) (1909);
  • Murnau – Veduta con ferrovia e castello (1909);
  • Quadro con arciere (1909)
  • Improvvisazione 6 (Africano) (1909);
  • Montagna (1909);
  • Improvvisazione 11 (1910);
  • Studio per Composizione II (1910);
  • Primo acquerello astratto (1913);
  • Fiume d’autunno (1917);
  • Giallo, Rosso, Blu (1925);
  • Accento in Rosa (1926);
  • Blu di cielo (1940).

Riferimenti testo:

biografieonline.it

www.ilsussidiario.net

Per ulteriori riferimenti visitare: www.jbdesign.it/idesignpro