Palladianesimo ( 1500 )

Il Palladianesimo prende il nome dall’architetto rinascimentale Andrea Palladio, le cui opere hanno influenzato in modo rilevante l’architettura in Europa dal XVII secolo a oggi.

I quattro libri dell’architettura di Andrea Palladio
I quattro libri dell’architettura di Andrea Palladio
Fonte immagine: https://search.creativecommons.org/photos/dc28ab28-eadf-4fc6-b11b-33fe1894859c di Andrea Palladio 
Pagina tratta dai quattro libri dell’architettura di Andrea Palladio
Pagina tratta dai quattro libri dell’architettura di Andrea Palladio
Fonte immagine: https://www.metmuseum.org/art/collection/search/355053?searchField=All&sortBy=Relevance&ft=Palladio%27s+I+quattro+libri+dell%27architettura&offset=0&rpp=20&pos=3

Origini e caratteristiche di questo Stile

Palladio reinventò l’architettura romana per l’uso contemporaneo e pubblicò “I Quattro Libri dell’Architettura”, tradotti e ripubblicati in tutta Europa. La sua architettura è caratterizzata dalla simmetria, dalle proporzioni e dalla codifica degli Ordini Classici. Utilizzò forme classiche e motivi decorativi. Le sue caratteristiche principali sono:

  • Colonne Corinzie e foglie d’acanto;
  • Conchiglie, simbolo della dea romana Venere;
  • frontoni e i mascheroni sono utilizzati come decorazioni all’interno e all’esterno degli edifici;
  • terminali sono utilizzati per ricordare il dio romano Terminus, usato come marcatore di confini.
Capitello corinzio
Capitello corinzio, Chiswick House, Londra
Fonte immagine: https://search.creativecommons.org/photos/b1dbae9b-d78f-4a12-90af-1a91991cc4c2 di orangeaurochs 

Architetti

Andrea Palladio era contraddistinto da uno stile che richiamava fortemente l’epoca classica, la sua concezione si basava sull’architettura romana antica. Scrisse “I Quattro Libri dell’Architettura” che contengono illustrazioni e spiegazioni della sua architettura. Il suo primo incarico fu Villa Godi. In essa sono presenti molti elementi dell’architettura dei Castelli, come “La colombaia”, simile a una piccola torre, che permetteva ai proprietari di controllare l’affaccio.

Villa Godi a Lugo di Vicenza caratteristica del Palladianesimo
Villa Godi a Lugo di Vicenza, Veneto di Andrea Palladio, foto di Hans A. Rosbach,
Fonte immagine: https://search.creativecommons.org/photos/b02698bc-b9f8-47fc-ae78-91ee8bd63c6d di hans a rosbach 

Palladianesimo inglese

Chiswick House fu terminata tra il 1725 e il 1729, il suo progettista fu Lord Burlington; la struttura centralizzata e la pianta quadrata della tenuta si ispirarono alla Villa Rotonda di Andrea Palladio vicino a Vicenza.

Chiswick House caratteristica del Palladianesimo
Chiswick House, Londra
Fonte immagine: https://search.creativecommons.org/photos/1c71e58d-4c37-47c1-9360-c16d6ddd6cbf di Maxwell Hamilton
Chiswick House a Londra
Chiswick House, Londra
Fonte immagine: https://search.creativecommons.org/photos/6b91eaff-fba8-42c1-a1a9-ad76f5677e2c di It’s No Game 

Wanstead House fu invece progettata da Colen Campbell, architetto e pioniere dello stile palladiano. Il grandioso portico d’ingresso, le finestre ad arco, gli enormi blocchi del seminterrato e i padiglioni alle estremità ornati da finestre “veneziane” ad arco di Wanstead diventeranno in seguito caratteristiche chiave dell’architettura palladiana. 

Wanstead House a Londra caratteristica del Palladianesimo
Wanstead House, Londra
Fonte immagine: https://en.wikipedia.org/wiki/Wanstead_House

Arredamento nel Palladianesimo

Gli architetti erano interessati a edifici, terreni e giardini. I mobili erano qualcosa di distinto e dovevano essere in linea con gli altri elementi. William Kent progettò mobili palladiani legati alla sua architettura. Kent lavorava come decoratore e progettò molti arredi per la villa di Burlington e per Chiswick House. La sua concezione “kenziana” era ricca di ornamenti, monumentale e con dettagli dorati.

Casa Chiswick Cupola del conservatorio Londra
Casa Chiswick / Cupola del conservatorio, Londra
Fonte immagine: https://search.creativecommons.org/photos/c328d800-c267-458e-a8b2-5589a8a0ae65 di Images George Rex 

Benjamin Goodison è stato un altro importante designer degno di menzione. Faceva parte del gabinetto reale sotto Giorgio II di Gran Bretagna e si ispirò ai progetti neopalladiani di William Kent. 

Divanetto probabilmente realizzato da Benjamin Goodison caratteristica del Palladianesimo
Divanetto, anno 1730 ca., Probabilmente realizzato da Benjamin Goodison (1700-1767)
Dettaglio probabilmente realizzato da Benjamin Goodison caratteristico del Palladianesimo
Fonte immagini: https://www.metmuseum.org/art/collection/search/195160?searchField=All&sortBy=Relevance&ft=Benjamin+Goodison&offset=0&rpp=20&pos=1

Fonte: https://www.vam.ac.uk/collections/palladianism

Lascia un commento

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Detected!!!

We have detected that you are using extensions to block ads. Please support us by disabling these ads blocker.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock